C'è Spazio | C’è Spazio terza stagione – Terza puntata
422
page-template-default,page,page-id-422,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,qode-page-loading-effect-enabled,boxed,,qode_grid_1300,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive

C’è Spazio terza stagione – Terza puntata

E’ a Venere che Dante si riferisce nel primo canto del Purgatorio parlando de ‘Lo bel Pianeto’, descrivendo la sua influenza positiva sulla terra. Prendendo spunto da questo passo della Commedia, la puntata di C’è Spazio del 16 novembre è dedicata proprio a Venere e agli altri oggetti del Sistema Solare che condividono, insieme alla Terra, caratteristiche comuni: i cosiddetti pianeti rocciosi, tra i quali, oltre al ‘Bel pianeta’, troviamo Marte e Mercurio. Sono loro i protagonisti della terza puntata del programma di TV2000 dedicato alla divulgazione scientifica. Per l’occasione C’è Spazio propone in esclusiva le immagini della prossima sonda in partenza per Mercurio, Bepi Colombo, e del luogo in cui sta effettuando gli ultimi test prima del lancio, il centro di sviluppo tecnologico dell’Agenzia Spaziale Europea in Olanda. Ripercorrendo le missioni spaziali passate, presenti e future rivolte allo studio dei pianeti rocciosi o alla loro esplorazione diretta, scopriremo quindi cosa sappiamo sulla conformazione e sulla formazione di questi pianeti e se saremo mai in grado di colonizzarli. In studio, insieme a Letizia Davoli, Luigi Colangeli, dell’Agenzia Spaziale Europea, Ettore Perozzi dell’Agenzia Spaziale Italiana, Carlo Cassi, rappresentante di Thales Alenia Space e Valentina Galluzzi, geologa planetaria dell’Istituto Nazionale di Astrofisica.

CARLO CASSI

Carlo Cassi

Ha iniziato a lavorare nel campo spaziale nel 1982 a Torino presso la Aeritalia-Divisione Spazio (oggi Thales Alenia Spazio). Ha coordinato per Thales Alenia Space le attività di sistema della missione ExoMars 2016 seguendo la progettazione del veicolo “Composite” (Orbiter + Modulo Dimostrativo Schiaparelli), l’analisi di missione e le interfacce con il lanciatore, nonché l’implementazione delle interfacce meccaniche, elettriche e funzionali tra Orbiter e Schiaparelli. Attualmente è responsabile del gruppo “System Engineering Management” ed è “Design Authority” per l’esplorazione robotica a Torino.

Luigi Colangeli

Nato a Lecce, ha guidato la Divisione Scientifica dell’Agenzia Spaziale Europea per l’Esplorazione del Sistema Solare. Responsabile dell’ufficio di Coordinamento scientifico ESA.

Ettore Perozzi

Nato a Napoli, si occupa professionalmente di scienze planetarie, missioni spaziali e divulgazione scientifica. Ha scritto articoli e libri di astronomia per ragazzi e per il grande pubblico. E’ socio fondatore della libreria Assaggi. L’asteroide n. 10027 porta il suo nome. E’ specializzato nei rischi connessi all’ambiente spaziale. E’ Dirigente tecnologo ASI.

Valentina Galluzzi

Nata a Siena, geologa planetaria e ricercatrice all’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali dell’INAF Roma.